Video

Una nuvola da stanza 

By Berndnaut Smilde

Smilde è un artista olandese, nato ad Amsterdam, 34 anni fa. La sua “misteriosa” arte è quella di ricreare in spazi chiusi e ristretti, fenomeni naturali e quotidiani, che normalmente si hanno  dalla condensazione del vapore generato dall’evaporazione dell’acqua sulla superficie terrestre (contenuta nei mari, laghi, fiumi, etc.) a causa del riscaldamento solare, ovvero le nuvole. Smilde è stato in grado, in ben due esperimenti, di ricreare una nube naturale in una stanza; il fenomeno o come si preferisce l’installazione, purtroppo dura pochi minuti ed è visibile solo agli spettatori sul posto. “L’idea che avevo era quella di creare un lavoro effimero. Che avrebbe potuto esistere soltanto in foto“, ha spiegato Smilde a My Modern Metropolis e, in effetti, sia Nimbus I che Nimbus II sono diventate note al pubblico proprio grazie agli scatti realizzati durante le loro brevi e misteriose apparizioni. L’artista infatti non ha voluto spiegare come riesce a creare l’effetto nuvola, anche se è probabile che per realizzare le installazioni utilizzi speciali liquidi evaporanti e si avvalga di macchinari che possono intervenire sulla pressione dell’aria e sulla percentuale di umidità in essa contenuta.

Smilde is a Dutch artist, born in Amsterdam, 34 years ago. His “mysterious” art is to recreate in confined spaces and restricted, natural phenomena, which usually have by the condensation of vapor generated by the water on Earth’s surface (contained in the seas, lakes, rivers, etc..) To because of solar heating system, or the clouds. Smilde was able, in two experiments, to recreate a natural cloud in a room, the installation unfortunately takes a few minutes and is only visible to spectators on the spot. “My idea was to create a work ephemeral. That could have existed only in pictures, “said Smilde to My Modern Metropolis, and, in fact, both Nimbus I and Nimbus II became known to the public thanks to photographs taken during their brief and mysterious appearances. The artist did not want to explain how it manages to create the cloud effect, although it is likely to create special-purpose facilities evaporating liquids and makes use of machines that can act on air pressure and the percentage of moisture in it contained.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

iannelli michael

infographiste 3D

Mandie

The mind is everythink. What you think you become.

Suzukimaruti

il blog di Enrico Sola

ETICO, BISBETICO, FRENETICO, PATETICO.

Opinioni, disegni, scrittura e gatti nel blog di Andrea Cascioli

Yanis Varoufakis

thoughts for the post-2008 world

Alidada

benvenuto nel mio spicchio di cielo

Magnethic Metablog

mediavisioni di William Nessuno

STEN LEX

STEN LEX

Warsaw Street Art

by dj dreadlock

the netective MacEwan's scrapbook

Notizie, citazioni, appunti sulla saga del netective italo-scozzese

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Remo Bassini

ALTRI APPUNTI

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: