Hopare Street Art

Hopare Street Art

Annunci

2012 in review

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2012 per questo blog.

Ecco un estratto:

600 people reached the top of Mt. Everest in 2012. This blog got about 4.700 views in 2012. If every person who reached the top of Mt. Everest viewed this blog, it would have taken 8 years to get that many views.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Passeggiate d’Autore a Roma

Un mio caro amico, scrittore, Paolo Melissi, ideatore delle Passeggiate d’Autore a Milano mi ha coinvolto in questo progetto che lui ha esteso su Roma.

Cosa sono queste Passeggiate d’Autore? 

In pochissime parole: sono delle Passeggiate culturali che uniscono reading e metropoli, scrittura e città: lo scopo finale è quello di avvicinare il cittadino alla città attraverso la lettura di libri e attraverso l’identità dei luoghi, e viceversa direi.

La Passeggiata d’Autore che mi è stato chiesto se volevo organizzare riguarderà i graffiti.

Si intitola : Metropolitan art crumbs. Graffiti romani tra Ripetta e Flaminio (più avanti c’è scritto come è nato questo titolo) e l’ho presentata, così come hanno potuto fare anche gli altri Autori delle altre Passeggiate,  a Roma il 21 giugno scorso, presso il Circolo degli Artisti in via Casilina vecchia, 42 – Roma.

La mia Passeggiata d’Autore si svilupperà lungo uno dei percorsi segnati nel tessuto urbano di Roma dalle opere della street artist romana Alice Pasquini (in arte AliCè), realizzando in questo modo una congiunzione tra città, architettura, scrittura, street art.

La Flaminia è storicamente nota per essere l’entrata da nord a Roma: così sarà per la mia Passeggiata d’Autore, la cui data di realizzazione è da definire ancora, ma avverrà entro l’anno, dopo l’afa estiva.

Entreremo attraverso la Flaminia nel centro storico di Roma come hanno fatto storicamente tutti quelli che sono arrivati da nord, varcando Porta del Popolo e seguitando su una delle  tre strade del Tridente romano, la via di Ripetta: sarà un percorso a cavallo tra la Roma contemporanea, la Roma settecentesca, cinquecentesca e quella antichissima.

Questo percorso nel cuore di Roma, fatto di storia e di architettura, negli ultimi anni si è arricchito di altra arte grazie alla street artist di grande talento AliCè (Alice Pasquini): i suoi graffiti, come metropolitan art crumbs (briciole d’arte metropolitana) che l’artista ha lasciato nel tessuto della città e che testimoniano il suo passaggio, segneranno i punti di sosta e insieme al contesto daranno spunto per le letture, che saranno basate in prevalenza su testi per ora ancora inediti.

Ma maggiori dettagli saranno dati prima dell’evento previsto per il mese di dicembre.

Qui intanto allego alcune fotografie e un video del Muro realizzato da AliCè proprio all’ingresso del Circolo degli Artisti a Roma.

Ecco qui un bel video realizzato durante la realizzazione del Muro

Little Movie! Alice Pasquini - Rome (IT)

L’Ultima spiaggia (Roberto Innocenti)

Una delle letture più belle

Un racconto sull’immaginazione, sulla ricerca dell’immaginazione, che celebra il potere dell’immaginazione e il cui messaggio principale alla fine è che per l’immaginazione non c’è mai un’ultima spiaggia, ma ci sono sempre nuovi mondi da scoprire se noi le diamo ascolto.
Il messaggio è un tutt’uno con le fantastiche illustrazioni di Roberto Innocenti, fatte di dettagli minuziosi, dai piccoli elementi degli interni a quelli di richiamo urbano e naturalistico, fatte di sapienza artistica e grafica, tali che ti prendono per non lasciarti mai più.
I vari personaggi della storia sono personaggi del passato, del mondo della letteratura, del cinema, personaggi di altri racconti e romanzi di altri scrittori, e quindi Innocenti, che è uno dei personaggi lui stesso, nei suoi incontri ci fa incontrare Twain, Stevenson, Andersen, Lorre, Grey, Maigret, Calvino, Melville, Dickinson, De Cervantes: immaginazioni diverse di epoche diverse che si incontrano su questa spiaggia, la spiaggia senza tempo dell’immaginazione.

“Allora filiamocela in qualche posto dove la gente non si meraviglia della meraviglia e ti strizza l’occhio, che ne dici capo?
E io feci propro così.”

Roberto Innocenti, J. Patrick Lewis, L’Ultima spiaggia, Cornaredo, La Margherita Editore, 2008

Illustrazioni di Roberto Innocenti tratte dal libro