Gabbiani

Gabbiani

(da “Poesie“, Vincenzo Cardarelli)

 Non so dove i gabbiani abbiano il nido,

ove trovino pace.

Io son come loro

in perpetuo volo.

La vita la sfioro

com’essi l’acqua ad acciuffare il cibo.

E come forse anch’essi amo la quiete,

la gran quiete marina:

ma il mio destino è vivere

balenando in burrasca.

Annunci

14 thoughts on “Gabbiani

  1. Sarahflower 7 ottobre 2005 / 15:03

    un abbraccio caldo
    anche con le mani gelate.
    le riscaldo con tè al limone.

    perdonami

    Mi piace

  2. lefoujumeau 7 ottobre 2005 / 14:23

    Alcuni di noi hanno bisogno di mille idee, scuse, stimoli per sopravvivere, per sentirsi vivi. E vivendo si é consci di amare qualcosa o qualcuno, ma il come ed il quando… beh questo é un’altro discorso. Un abbraccio.

    Mi piace

  3. chrisblue 7 ottobre 2005 / 11:19

    ciao..
    vedo con piacere che anche tu ami la poesia di v. Cardarelli..
    e’ molto bella..soprattutto la frase finale…che hai evidenziato.
    se avessi un blog…metterei in prima pagina proprio quella poesia.
    ciao.
    christian

    Mi piace

  4. anonimo 6 ottobre 2005 / 19:05

    Ciao, ho letto che insegni…
    Ho sempre ammirato chi non si è lasciato assoggettare dalle regole che vengono insegnate a scuola. Una lacuna dei professori è che ti insegnano delle regole, senza dirti che sono linee guida e che possono essere infrante.
    Saluti,
    Aurora.

    Mi piace

  5. gulliveriana 3 ottobre 2005 / 09:27

    bentornata Phil! I gabbiani mi sono sempre piaciuti, mi fanno venire in mente una piacevole sensazione di libertà.
    E ricordo anche io con piacere il gabbiano jonhatan livingston.
    Molto bella l’immagine e la poesia.
    Un abbraccio a presto

    Gulliveriana

    Mi piace

  6. arciere 28 settembre 2005 / 09:22

    il gabbiano jonhatan livingston…..una adorabile lettura della mia adolescenza.. uno di quei libri che ritengo mi abbiano salvato da “distrazioni” pericolose di un quartiere di periferia 🙂
    un abbraccio
    arciere

    Mi piace

  7. ooohopla 27 settembre 2005 / 13:43

    Cara Phil,

    Grazie anche per questo Cardarelli (e soprattutto per il tuo splendido messaggio al mio post..!!!). Evidentemente abbiamo molte letture e riletture comuni.
    Sentirò poi le tue impressioni…!!!! 🙂

    Buon pomeriggio
    ooohopla

    Mi piace

  8. arciere 24 settembre 2005 / 08:23

    che bello… ci sei ancora…
    i gabbiani.. per un ornitofobico come me è sempre difficile vedere un volatile…ma questa fobia mi passa quando mi si avvicina un gabbiano…. quando sul lungomare delle mia città si posano a venti centimetri da te ..sui braccioli delle ringhiere..guardando il mare…
    un abbraccio
    arciere

    Mi piace

  9. ruckert 22 settembre 2005 / 14:46

    ciao phil 🙂
    quando ho voglia di respirare è bello venire da queste parti. Questa volta ho riempito i polmoni di libertà, la prima cosa che penso quando vedo un gabbiano che vola e dalle mie parti te l’assicuro ne vedo moltissimi tutti i giorni.
    Un caro saluto :))

    Mi piace

  10. marcofracassa 22 settembre 2005 / 11:52

    Bentrovata!!!!! Che bella questa poesia di un poeta nato a pochi km da dove sono nato io!!!! 😉
    Baci!!

    Mi piace

  11. Cosette 21 settembre 2005 / 23:59

    Finalmente sei tornata!
    Mi sono mancati tanto ituoi magici post…Come va?ti sono vicinissima,
    Un mega abbraccio, Cosette

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...